News

“DIVERSAMENTE SPELEO” NELLA GRAVINA DI GROTTAGLIE

Diversamente speleo è una avventura che permette ai ragazzi con abilità diverse, di approcciarsi ad ambienti e situazioni che, ai più, potrebbero sembrare ostili e difficili da affrontare, ma che con le modalità giuste, l’esperienza degli istruttori-conduttori, può solo essere fonte di arricchimento e crescita reciproca.
Domenica 29 ottobre compieremo un secondo, facendo conoscere ai ragazzi non vedenti ed ipovedenti, le tecniche di progressione su corda, utilizzando come palestra naturale la roccia della bellissima Gravina di Grottaglie. I ragazzi potranno provare in prima persona le tecniche utilizzate dagli speleologi per esplorare le grotte verticali, per cui è necessario l’ausilio di corde e tecniche d’armo.
L’esperienza che vede il connubio fra il Gruppo Archeologico e Speleologico Pugliese (GASP!), sezione CAI “D. Boscia “ di Gioia del Colle ed i ragazzi appartenenti alla ONLUS “Albatros progetto Paolo Pinto”, una associazione già impegnata nella pratica subacquea per non vedenti ed ipovedenti, è al suo secondo appuntamento: nel 2015 abbiamo strisciato carponi tastando ed ammirando le meraviglie del sottosuolo, esplorando una grotta orizzontale ed emozionandoci a vicenda. I “normodotati” hanno imparato che gli occhi non bastano per capire le bellezze che la terra custodisce, ed i non vedenti ed ipovedenti si sono fidati ed affidati ai ragazzi del GASP! emozionandosi di fronte alle meravigliose sculture cesellate dalla natura e dallo scorrere del tempo.
Ciascuno di noi è diverso ed unico, condividere le proprie peculiarità può solo allargare gli orizzonti che ciascuno di noi, per sentirsi sicuro, costruisce, condividi con noi le tue diversità, questo è “DIVERSAMENTE SPELEO”.